Dropshipping

Il tuo e-commerce con i prodotti di altri. Ebbene sì, puoi vendere dei prodotti senza possederli fisicamente. Si chiama dropshipping l’ultima tendenza del commercio online, ma è importante comprendere i pregi e i difetti di questo modello di business per non cadere in false aspettative.

Dropshipping - modello di business

Cos'è e come funziona

Il dropshipping è un modello di business il cui funzionamento non è complicato:

  1. crei un e-commerce;
  2. pubblichi il sito;
  3. gli procuri visibilità, molta visibilità;
  4. quando un tuo cliente effettua un acquisto, crei un ordine al tuo fornitore con l’indirizzo di consegna del tuo cliente;
  5. effettui il pagamento al tuo fornitore;
  6. a pagamento ricevuto, il fornitore spedirà in modo anonimo al tuo cliente.

Tutti i vantaggi del Dropshipping

Come avrai intuito il fondamentale vantaggio è quello di poter iniziare a vendere online senza dover sostenere i costi iniziali di magazzino e di produzione.

Un negoziante tradizionale infatti, prima di aprire la sua attività, deve contattare i suoi fornitori e procedere con l’ordinazione di tutto il materiale che intende mettere in vendita. Parliamo facilmente di ordini a 6 cifre che andranno pagati, se va bene, entro 60 giorni. Questa differenza con il dropshipping rende quest’ultimo assolutamente allettante, ma non finisce qui.

Un negoziante tradizionale dovrà affittare o acquistare uno spazio per esporre la propria merce, con il dropshipping questo non avviene.

Con il dropshipping tutta la creazione del catalogo, delle descrizioni, delle fotografie è a carico dell’azienda fornitrice. Stessa cosa vale per la logistica, per l’amministrazione e per le spedizioni.

Come vedi i vantaggi del dropshipping sono moltissimi e non certamente di poco conto, ma ci sono dei difetti che è bene considerare. Vediamoli insieme.

I lati negativi del Dropshipping

Purtroppo non è tutto oro quello che lucica, ma avere ben presente quali sono i punti deboli del dropshipping, ti aiuterà ad avere successo con questo modello di business.

Ogni errore del fornitore (anche detto dropshipper) ricadrà su di te, sempre. Spedizioni lente poiché provenienti da paesi diversi dal tuo, gestione spesso complicata dei resi… sono i primi punti deboli del dropshipping. Scegli accuratamente il tuo dropshipper, non avere fretta.

La visibilità! Spesso non si dà peso a questo aspetto ma la visibilità è il cuore pulsante di ogni e-commerce, che sia tradizionale o basato sul modello del dropshipping. Senza di essa non si vende nulla. Ottenerla non è sempre semplice e bisogna studiare un piano prima ancora di iniziare. Devi conoscere i tuoi competitor e la nicchia all’interno della quale vuoi posizionarti. Pensi di poter competere con Amazon? Sbagliato, mi spiace.

Esistono altri problemi, di cui nessuno parla, che potrebbero mettere in crisi la tua attività di dropshipping: lo sapevi che alcuni intermediari per la gestione dei pagamenti possono senza preavviso bloccare una transazione fino anche a 180 giorni (giustificando l’azione per motivi di sicurezza…)? E se accade sarai tu ad anticipare con il fornitore il denaro per la merce acquistata dal tuo cliente! Quanto puoi permetterti di anticipare? per quanto tempo? A queste domande devi assolutamente dare una risposta. Solo così potrai avere successo nel dropshipping.

 

I fornitori per il Dropshipping in Italia

Di seguito un elenco dei principali fornitori per il dropshipping in Italia divisi per categoria:

Torna su
Translate »